Collegamento con la Croazia, Montano plaude all'iniziativa del Governo regionale.

Alberto Montano. Presidente del Consiglio Comunale di Termoli
Alberto Montano. Presidente del Consiglio Comunale di Termoli

Alberto Montano, Presidente del Consiglio Comunale di Termoli e componente del CDA della Società Autostrada del Molise spa, interviene sulla notizia dell'avvenuta pubblicazione da parte della Regione Molise del Bando di gara per la ricerca di un partner privato operativo per costituire una società mista finalizzata a progettare ed eseguire il servizio di collegamento marittimo per trasporto veloce di persone, merci ed autovetture tra il porto di Termoli e le località croate di Spalato, Ploce e Dubrovnik.

"Con la pubblicazione del bando pubblico - dichiara- sono convinto che il Governo regionale abbia davvero intrapreso la strada giusta per dare maggiore e definitivo impulso e sviluppo al collegamento navale con la Croazia, che rappresenta uno degli elementi fondamentale del progetto "Porta d'Oriente" e del suo grande obiettivo di aprire il Molise verso il mare Adriatico e verso i Paesi dell'est.
 
L'idea da realizzare e rendere concreta è quella del Molise come regione cerniera posta al centro dell'Italia e dotata di infrastrutture valide per il collegamento rapido dei flussi commerciali e turistici con il nord e il sud Italia, attraverso la dorsale adriatica e con la sponda del Tirreno".

Fondamentali tasselli sono dunque - prosegue il Presidente del Consiglio comunale di Termoli - oltre al collegamento navale anche il potenziamento del Porto, la realizzazione dell'Interporto e quello dell'Autostrada Termoli - S. Vittore. Credo che su questi obiettivi, da raggiungere per il bene comune, tutta la comunità molisana e la sua classe dirigente, indipendentemente dal colore politico, possano sentirsi partecipi e debbano evitare il gioco al massacro del tanto peggio tanto meglio con cui, da troppo tempo e negativamente, si sta interpretando la battaglia politica nella nostra Regione. Lo dobbiamo ai nostri figli, ancor più che a noi stessi."



 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO