Giunta regionale, sospensione dei debiti bancari per la PMI

Imprese molisane. Un po' di respiro.
Imprese molisane. Un po' di respiro.

Via libera in Molise alle misure per dare respiro finanziario alle piccole e medie imprese aventi adeguate prospettive economiche e in grado di provare la continuità aziendale.

La Giunta regionale, su proposta degli Assessori Vitagliano, Marinelli e Fusco Perrella, ha deliberato l'adesione della Regione Molise all'"Avviso Comune" sottoscritto tra il Ministro dell'Economia, il Presidente dell'ABI e il mondo imprenditoriale che prevede, tra le altre cose, la sospensione per dodici mesi della quota capitale delle rate del mutuo per le imprese piccole e medie senza esposizioni bancarie; l'allungamento a 270 giorni delle scadenze del credito a breve termine per sostenere le esigenze di cassa per operazioni di anticipazione su crediti certi ed esigibili; la sospensione, per un anno o sei mesi, del pagamento della quota capitale implicita nei canoni di operazioni di leasing, oltre a misure per favorire il processo di rafforzamento patrimoniale della PMI.
 
Ma c'è di più. La Giunta regionale ha anche deciso di estendere l'applicabilità dell'"Avviso Comune" agli strumenti finanziari assistiti da agevolazione pubblica previsti dalle norme nazionali e regionali opportunamente individuate e facenti parti di uno specifico elenco contenuto nella Delibera stessa.

Una boccata d'ossigeno per il mondo delle imprese molisane che, come ha commentato il Presidente Iorio, "consentirà alle nostre aziende di riorganizzare la propria strategia produttiva e commerciale senza l'affanno delle scadenze imminenti per mutui o anticipazioni".

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO