Treno Fast per Roma, funziona bene

Resta da risolvere la questione relativa ad un'altra fermata a Bojano, ma si è sulla buona strada: Trenitalia valuterà la situazione per ovviare al problema

Velardi. Soddisfatto per gli effetti positivi della nuova corsa veloce
Velardi. Soddisfatto per gli effetti positivi della nuova corsa veloce

Tavolo di concertazione questa mattina, presso l'Assessorato regionale ai Trasporti, sulla richiesta del Comune di Bojano tendente ad ottenere la fermata del Treno Fast per Roma anche nella località matesina. Vi hanno preso parte l'Assessore Velardi, l'Assessore del Comune di Bojano Gaetano Policella, l'Assessore del Comune di Campobasso Nicola Cefaratti, il Direttore regionale di Trenitalia Vittorio Moffa, i rappresentanti delle Associazioni dei Consumatori Giuseppe D' D'Agostino (Adiconsum), Carla Biello (Federconsumatori), Filippo Poleggi (Movimento consumatori) e Giuseppe Risi (Cittadinanza Attiva e Comitato Sottopasso Bojano).

Un confronto pacato nel corso del quale tutti i partecipanti, nei loro interventi, hanno evidenziato vivo apprezzamento per l'impegno profuso dall'assessore che è riuscito ad ottenere la istituzione del nuovo treno che permette di collegare più velocemente il Capoluogo di regione con la Capitale non prevedendo, tra l'altro, fermate extraregionali, e risolvendo, soprattutto, il problema cruciale del sovraffollamento causato dalla fermata di Cassino.

L'Assessore Policella, pur ribadendo con fermezza le ragioni dell'Amministrazione comunale di Bojano, ha chiesto di valutare la possibilità di autorizzare la fermata senza inficiare lo scopo del treno veloce, magari recuperando in altro modo i tempi di percorrenza.
Intanto, la nuova corsa per Roma  ha già registrato un successo nei primi giorni di servizio: settanta passeggeri in andata e ottanta sul ritorno da Roma.

Velardi ha sottolineato che non si tratta di un travaso di utenza dalle altre cinque corse ferroviarie in servizio per Roma: dai dati di Trenitalia risulta che si tratta di nuova utenza, attratta sia dalla fascia oraria più confortevole, che dai tempi più ragionevoli impiegati per raggiungere Roma. Nel manifestare soddisfazione per i risultati raggiunti dal Tavolo di concertazione, si è detto convinto che il problema verrà risolto contemperando le varie esigenze e, soprattutto, senza mortificare le aspettative delle comunità dell'Area matesina.
 
Ha invitato, infine, Trenitalia a valutare la fattibilità della fermata alla Stazione di Bojano, evitando di vanificare la funzione prioritaria del treno e i risultati conseguiti, vale a dire la velocizzazione dei tempi di percorrenza e l'eliminazione del sovraffollamento. I risultati della indagine di Trenitalia verranno portati  per la decisione finale al Tavolo di concertazione.

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO