Dichiarazioni On. Di Pietro, presentato in Consiglio regionale Ordine del giorno di condanna

Il Consigliere Romagnuolo. Sua l'iniziativa politica di far pronunciare l'Assemblea regionale sull'argomento Di Pietro
Il Consigliere Romagnuolo. Sua l'iniziativa politica di far pronunciare l'Assemblea regionale sull'argomento Di Pietro

Il Consigliere regionale, Nicola Eugenio Romagnuolo, ha presentato un Ordine del giorno al Presidente del Consiglio regionale in merito alle dichiarazioni rese dall'On. Antonio Di Pietro, nei confronti del  Presidente Michele Iorio, al Question time in Parlamento del 22 settembre 2010.
 
"L'intervento dell'On. Di Pietro - si legge nel documento politico - non appartiene a una normale dialettica politica ma costituisce un grave atto offensivo nei confronti non solo del Presidente Iorio, ma anche dei cittadini molisani e di  tutti coloro che si impegnano ogni giorno nel loro mandato con dedizione e sacrificio".

Per Romagnuolo "l'atteggiamento dell'On. Di Pietro in un'aula parlamentare arreca un danno d'immagine non solo al Presidente, Michele Iorio, ma a tutte le Istituzioni che rappresentano la nostra Regione e l'interesse dei molisani".


Romagnuolo evidenzia, inoltre, che "nei giorni successivi all'intervento dell'On. Di Pietro sono arrivate manifestazioni di solidarietÓ e di vicinanza al Presidente Iorio da parte di Consiglieri regionali, Sindaci e altri rappresentanti istituzionali, oltre che dai cittadini che nelle elezioni sono liberi di esprimere la loro volontÓ e di scegliere chi deve rappresentarli".

In relazione a ci˛, l'Ordine del giorno presentato da Romagnuolo chiede al Consiglio regionale di condannare "l'atteggiamento e le dichiarazioni dell'on. Di Pietro, in quanto non rientrano in un normale confronto politico ma rappresentano un attacco ingiurioso e lesivo della dignitÓ del presidente Michele Iorio e della Regione Molise" e di esprimere "solidarietÓ e vicinanza al presidente, Michele Iorio, per l'accaduto, auspicando che simili episodi non si verifichino in futuro".

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO