Diritto allo studio, una delegazione di studenti in audizione in Consiglio regionale

Picciano. Ha convocato la Conferenza dei capigruppo in ossequio ad un preciso impegno assunto con gli studenti di Campobasso
Picciano. Ha convocato la Conferenza dei capigruppo in ossequio ad un preciso impegno assunto con gli studenti di Campobasso

Dopo l'incontro dello scorso 29 ottobre 2010, e a seguito degli impegni presi il Comitato degli studenti della città di Campobasso - scesi in piazza nel capoluogo regionale per rivendicazioni riguardanti il diritto allo studio e la discussione di una Proposta di legge per il settore scolastico -, il Presidente Picciano ha presieduto, nella giornata di oggi, la Conferenza dei capigruppo, appositamente convocata, alla presenza di una delegazione di studenti.
 
Gli studenti hanno insistito sulla necessità che venga data, da parte delle istituzioni, la dovuta  attenzione ai loro problemi,  hanno chiesto l'istituzione di una Conferenza regionale sul diritto allo studio,  ed hanno sollecitato l'iter per l'esame della Proposta di legge per il diritto allo studio presentata dagli studenti degli istituti superiori del capoluogo regionale.

La Conferenza dei Capigruppo e il Presidente Picciano hanno dato mandato al Vice Presidente del Consiglio, Antonio Pardo D'Alete, all'Assessore regionale alla Pubblica istruzione, Filoteo Di Sandro e al Consigliere Riccardo Tamburro, di esaminare in modo organico la Proposta di legge che mira anche e principalmente ad ottimizzare l'utilizzo delle risorse e a rendere più agevole l'accesso a coloro che ne sono impediti da ostacoli di ordine economico, sociale e culturale.

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO