Danni calamità atmosferiche 24 luglio 2010, Vitagliano precisa

Vitagliano: "Per l'indennizzo, le risorse sono libere da impegni e, quindi,  impegnabili e spendibili da subito"
Vitagliano: "Per l'indennizzo, le risorse sono libere da impegni e, quindi, impegnabili e spendibili da subito"

In risposta alle dichiarazioni diffuse agli organi di informazione dal Consigliere regionale Massimo Romano, l'Assessore alla Programmazione e Bilancio, Gianfranco Vitagliano, dichiara:

"Il Consigliere Romano, come al solito, si fa condizionare dal bisogno di attaccare il Governo regionale e, per la fretta, cade in errore e comunica il falso. Per l'indennizzo ad Enti pubblici e privati relativo ai danni degli eventi atmosferici dello scorso 24 luglio, la Finanziaria regionale prevede di utilizzare le risorse appostate sul capitolo n. 12603 della UPB 202, che presenta risorse a residuo di stanziamento - pertanto libere da impegni e, quindi, impegnabili e spendibili da subito - per un importo complessivo di 213,05 milioni di euro.
 
E' evidente, per molti ma non per Romano, che la somma garantisce ampiamente la copertura del fabbisogno per i danni di cui al DPCM 22 ottobre 2010. Questa è la risposta che la Regione ha inteso offrire agli Enti pubblici e ai privati interessati dalla calamità."

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO