Reti interistituzionali, Regione e Prefettura danno vita all'Osservatorio permanente

Palazzo della Regione, Sala Giunta. Da sinistra nella foto: il Prefetto Trotta e il Presidente Iorio
Palazzo della Regione, Sala Giunta. Da sinistra nella foto: il Prefetto Trotta e il Presidente Iorio

Promuovere la creazione di reti interistituzionali, attraverso la costituzione di tavoli di confronto, su temi di interesse generale e per la condivisione di esperienze e conoscenze tra amministrazioni periferiche statali e autonomie territoriali; fornire un supporto collaborativo di carattere tecnico-giuridico all'attività preordinata all'iniziativa legislativa di competenza della Giunta regionale promuovendo, ove necessario, il raccordo con le amministrazioni periferiche e con gli enti locali e sub regionali interessati; costituire un utile riferimento per  tutte le istituzioni statali, regionali e locali che ne richiedano l'intervento per l'esame e il superamento di questioni e procedimenti complessi coinvolgenti più ambiti di competenza, allo scopo di assicurare una trattazione univoca delle questioni di rilevanza che investono il territorio regionale; condividere processi di valorizzazione e accrescimento di competenze e risorse specializzate mediante il sostegno alla realizzazione di interventi coordinati di  formazione e aggiornamento su temi di maggior interesse oggetto di riforme legislative.

E' la mission dell'Osservatorio permanente per il conseguimento di obiettivi di interesse comune che sarà attivato dalla Regione Molise e dalla Prefettura di Campobasso.
Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa presso il Palazzo della Regione di Via Genova, è stato firmato il relativo Protocollo d'intesa dal Presidente della Regione, Michele Iorio, e dal Prefetto di Campobasso, Stefano Trotta.

«La firma di questo Protocollo d'intesa - ha detto il Presidente Iorio - consente una crescita comune e qualifica l'attività amministrativa e legislativa della Regione consentendole di migliorare il rapporto con gli Enti Locali e ridurre, se non eliminare, ogni forma di contrasto con il Governo centrale. L'intesa di oggi è ancor più rilevante se si pensa siamo in regime di Federalismo in cui le Regioni si trovano a dover gestire materie esclusive e concorrenti; diviene quindi strategico fare una verifica preventiva con le strutture della Prefettura per evitare eventuali contrasti con l'attività del Governo centrale».

Il Prefetto Trotta ha invece evidenziato come si tratti del primo accordo del genere tra strutture dello Stato e strutture di un'Amministrazione regionale.
«Un esperimento - ha detto - i cui risultati, che auspico saranno positivi, potranno incoraggiare altre regioni a seguire questo esempio di qualità nella produzione amministrativa».

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO