Convegno "Obiettivo giovani", azioni innovative di politiche del lavoro

Il Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni. Sarà a Campobasso per il convegno
Il Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni. Sarà a Campobasso per il convegno

"Obiettivo giovani: sinergie per il futuro - dalla strategia di Lisbona al modello di intervento del Molise" è il titolo del convegno, promosso dalla Presidenza della Regione Molise e dall'Assessorato al Lavoro, in collaborazione con l'Università degli Studi del Molise e Italia Lavoro s.p.a., che si terrà, domani 20 aprile, alle ore 15.30, presso l'Aula Magna del Convitto nazionale "Mario Pagano" di Campobasso.

Parteciperà al Convegno anche il  Ministro della Gioventù, Giorgia Meloni. Interverranno l'Assessore regionale al Lavoro, Angela Fusco Perrella, l'Assessore alle Politiche attive del Lavoro della Regione Abruzzo, Paolo Gatti, il Presidente di Italia Lavoro S.p.A, Paolo Reboani, e il Responsabile dell'Ufficio ILO, Placement e Innovazione dell'Università degli Studi del Molise, Paolo Bollella. Chiuderà l'incontro - moderato da Antonio Lupo, Presidente dell'Ordine dei giornalisti del Molise - il Presidente della Regione Michele Iorio.

A conclusione dei lavori, saranno consegnati riconoscimenti all'Amministrazione più giovane d'Italia, quella del Comune di Casalciprano, al Sindaco più giovane del Molise, Mario Piunno, ed al giovane molisano Antonio Armanetti, vincitore del Festival dei giovani talenti.

Nel corso del convegno, sarà presentato anche il nuovo programma regionale indirizzato all'occupazione giovanile, "Obiettivo giovani", voluto dall' Esecutivo regionale per il  perseguimento della piena occupazione giovanile attraverso la creazione di un sistema integrato di azioni innovative di politiche del lavoro capaci di conciliare necessità diffuse con risorse limitate.
 
L'approccio di tipo integrato riguarderà l'informazione, l'orientamento ed il supporto a favore di studenti e laureati, disoccupati ed imprese, per superare lo scollamento che spesso esiste tra le attese di coloro che entreranno o rientreranno nel mercato del lavoro e le diverse esigenze del sistema produttivo. Le azioni sperimentali saranno indirizzate al rafforzamento delle singole attitudini ed aspettative dell'individuo, e alla creazione di opportunità lavorative rivenienti da interventi mirati per la creazione di occupazione dipendente o di autoimpiego.

 
 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO