Studenti con disagio comunicativo, un progetto per favorire l'integrazione

Fusco Perrella:  «Consentire ai ragazzi diversamente abili di essere autentici protagonisti della loro esistenza»
Fusco Perrella: «Consentire ai ragazzi diversamente abili di essere autentici protagonisti della loro esistenza»

La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell'Assessore al Lavoro e alle Politiche sociali, Angiolina Fusco Perrella, il progetto "Assistenza alla comunicazione e alla mediazione per l'anno scolastico 2011/2012".

Il progetto sarà avviato dalla Provincia di Campobasso nel campo del servizio di istruzione per gli alunni diversamente abili o in situazione di svantaggio.

«Questo provvedimento - ha dichiarato l'Assessore Fusco Perrella - intende principalmente creare le condizioni per favorire l'integrazione scolastica degli studenti con disagio comunicativo. L'obiettivo è quello di eliminare le barriere che ostacolano la comunicazione in ambito scolastico, attraverso l'ausilio di assistenti alla comunicazione che aiutino i ragazzi a raggiungere i livelli di istruzione superiore e a svolgere un percorso didattico, relazionale e formativo che ne agevoli l'inserimento nel mercato del lavoro».  


«Gli Istituti interessati al servizio - ha continuato Fusco Perrella - dislocati su tutto il territorio della Provincia, sono complessivamente 16 per un totale di 120 studenti disabili interessati ed una dotazione finanziaria pari a Euro 150 mila. Si tratta di un progetto specifico, mirato a garantire pari opportunità, a sostenere le persone diversamente abili nell'inserimento a pieno titolo nella società, a promuovere, con scelte attente, l'integrazione lavorativa».


«L'intervento promosso dal Governo regionale - ha concluso l'Assessore -  dimostra che, nel contesto di una ritrovata coscienza sociale, è possibile attuare un'assistenza più qualificata, rendendo esigibili i diritti e consentendo ai ragazzi diversamente abili di essere autentici protagonisti della loro esistenza».

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO