Giunta regionale, Piano regionale di prevenzione in agricoltura

Fusco Perrella: «Il Governo regionale conferma il suo totale impegno nella prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro»
Fusco Perrella: «Il Governo regionale conferma il suo totale impegno nella prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro»

La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell'Assessore alle Politiche agricole, Angiolina Fusco Perrella, il Piano regionale di prevenzione in agricoltura e selvicoltura ed il Protocollo di intesa che verrà sottoscritto tra l'Assessorato regionale alle Politiche agricole, l'Assessorato regionale al Lavoro e la Direzione regionale Inail.

«Gli infortuni sul lavoro in agricoltura - afferma l'Assessore Fusco Perrella -  presentano elevati indici di incidenza e di frequenza. La Regione Molise, pertanto, nell'ambito delle proprie competenze in materia, ha voluto imprimere una accelerazione concreta all'azione, definendo linee strategiche che mirano al miglioramento della salute e della sicurezza dei lavoratori del comparto agricolo e alla riduzione degli infortuni e delle malattie professionali.
 
In particolare, abbiamo individuato, sulla base delle caratteristiche peculiari della nostra regione ed in virtù degli obiettivi prefissati dal Piano nazionale, una serie di obiettivi prioritari da sviluppare, che puntano ad aumentare la sicurezza sul lavoro in agricoltura. A breve, si procederà, quindi, alla sottoscrizione del Protocollo con l'Inail, al fine di individuare congiuntamente i settori di intervento per i quali saranno definiti specifici piani di attività, da attuare in sinergia con l'Asrem, le Associazioni di categoria e i Sindacati. I piani saranno identificati in base ai bisogni espressi dal territorio e saranno finalizzati alla promozione e all'attività di ricerca, sensibilizzazione, informazione, formazione e addestramento degli operatori agricoli».

«Ciò - osserva l'Assessore -  nella convinzione che per affermare una radicata cultura della sicurezza non sia sufficiente rafforzare la produzione normativa e consolidare gli strumenti di controllo; occorre, in parallelo, uno sforzo di lungo periodo che veda nella formazione un veicolo fondamentale di promozione di comportamenti virtuosi».


«Sarà prevista, pertanto -  conclude  Fusco Perrella - nell'ambito del PSR 2007 - 2013 una misura specifica per un'efficace attività formativa in materia di sicurezza nel comparto agricolo, attraverso lo strumento della formazione continua, che coinvolga non soltanto le aziende con dipendenti, ma anche i coltivatori diretti, che molto spesso sono vittime di incidenti. La Giunta regionale conferma, dunque, il totale impegno nella prevenzione degli infortuni sui luoghi di lavoro, continuando ad operare con rigore e sistematicità, con l'obiettivo di favorire una  più ampia diffusione della cultura della sicurezza e pervenire a risultati rapidi in una logica il più possibile condivisa».

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO