Piano di dimensionamento scolastico, Iorio precisa

La CGIL FLC, attraverso organi di informazione, ha dato notizia della mancata approvazione del Piano di dimensionamento scolastico da parte della Regione Molise imputando la responsabilità in parte in capo alle Province, che non hanno prodotto nei tempi le rispettive proposte  di Piani provinciali, e in parte alla Regione, che non avrebbe fatto nulla per sollecitare  detti adempimenti.

Quanto asserito non è rispondente alla verità. Infatti, non appena è pervenuta la nota del MIUR circa la proroga al 31 gennaio 2012 dei termini per l'approvazione dei Piani di dimensionamento, il Presidente della Regione, Michele Iorio, che detiene la delega per l'Istruzione, ha provveduto ad inviare tempestivamente alle Province l'invito ad «attivarsi con ogni mezzo  per acquisire entro il 30 dicembre 2011 il parere delle rispettive Conferenze provinciali sulle proposte di dimensionamento per consentire al Consiglio regionale l'approvazione del Piano regionale entro il 31 gennaio 2012».

 

A cura dell'Ufficio Stampa
della Presidenza della Regione Molise

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO