Droga in Molise, creata una task force

task force contro la droga
Il tavolo politico e tecnico contro il fenomeno droga in Molise

Iorio:"Lavorare in rete nella battaglia contro la tossicodipendenza"

La creazione di un tavolo politico e tecnico permanente presso la Regione Molise attraverso il quale affrontare il problema della droga in una logica di rete e con un effettivo coordinamento delle iniziative di prevenzione, di diagnosi, di cura e di reinserimento nel contesto sociale: è questo il risultato operativo e immediato dell'incontro voluto dal Presidente della Regione, Michele Iorio, tenutosi presso la Giunta regionale, per discutere e confrontarsi sull'attivazione di un coordinamento delle iniziative di contrasto al fenomeno della tossicodipendenza.

Presenti all'incontro, oltre al Presidente del Consiglio regionale, Michele Picciano, e agli Assessori regionali competenti, Fusco Perrella, Passarelli e Di Sandro, anche il Prefetto di Isernia, Raffaele D'Agostino, il Vice Prefetto Vicario di Campobasso, Maria Tirone, il Presidente della Provincia di Campobasso, Nicola D'Ascanio, il Presidente della Provincia di Isernia, Luigi Mazzuto, il Direttore facente funzione dell'Ufficio Scolastico Regionale, Antonio Montaquila, il Sindaco di Campobasso, Gino Di Bartolomeo, l'Assessore alle Politiche sociali del Comune di Isernia, Antonio Scuncio, il Commissario prefettizio di Termoli, Ruggero D'Addona, il Direttore generale dell'ASREM, Angelo Percopo, e il Presidente della Commissione Pari opportunità Rita Colaci.
Sono intervenute anche la Consigliera di Parità del Molise, Giuditta Lembo, e il Tutore dei minori, Nunzia Lattanzio.
Ciascuno dei soggetti istituzionali presenti ha illustrato le tante iniziative in atto, ai vari livelli, di prevenzione e di contrasto della droga.

"E' emersa - ha detto il Presidente Iorio - la necessità di creare una rete comune di confronto e di collaborazione operativa. Un punto di incontro in cui esaminare le tante esperienze già sperimentate con successo sul territorio. Esperienze che possono, e devono essere, patrimonio e base di tutti per attuare nuove iniziative che, collegate tra loro, diano effetti più concreti e più diffusi sul territorio. E' opportuno anche che la stessa Regione, come le Province e gli Enti locali,  trovino, all'interno dei rispettivi bilanci, risorse nuove e più importanti da destinare al sociale e, segnatamente, al contrasto della tossicodipendenza. Dobbiamo pensare in una chiave di focalizzazione maggiore del problema droga per arrivare ad attivare mirate e specifiche politiche del lavoro, di inclusione sociale, di prevenzione, di sostegno economico alle famiglie e di sicurezza. La Regione Molise e gli Assessorati competenti stanno da tempo portando avanti progetti che tendono a realizzare azioni sul territorio, arrivando ad operare in ogni piccolo centro, nelle scuole e nei vari luoghi di aggregazione sociale e giovanile. Negli anni abbiamo riscontrato risultati positivi che intendiamo portare all'attenzione di questo tavolo interistituzionale rendendoli esperienza di tutti e cercando da ciascuno idee, suggerimenti e proposizioni che possano rendere ogni progetto più incisivo e dimensionato alle reali esigenze dei giovani e delle famiglie del Molise. Vedo con piacere che questo mio invito è stato accolto con entusiasmo da tutti gli intervenuti e sono sicuro che questo spirito di collaborazione ci porterà ad avviare progetti coordinati e spalmati su tutto il territorio regionale".

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO