Larino, Terza Edizione delle Olimpiadi della lingua italiana

Olimpiadi della lingua italiana
Larino. Un momento della manifestazione al Teatro Risorgimento

"La lingua italiana rappresenta un grosso patrimonio culturale e racchiude l'identità nazionale. Come Governo regionale abbiamo, quindi, patrocinato e sostenuto con convinzione un concorso a caratura nazionale che mira a promuovere tra gli studenti di tutte le regioni d'Italia la nostra lingua, la sua grammatica e i vari linguaggi che si stanno sviluppando. Ho avuto modo di verificare, nei miei viaggi all'estero, che oltreoceano, in America e in Australia, è in grossa crescita la richiesta di nuovi corsi di italiano. Segno questo del crescente prestigio che il nostro Paese sta avendo nel mondo e dell'interesse che suscita in molti ambienti la nostra cultura millenaria e lo stile che ci caratterizza". 

Lo ha detto il Presidente della Regione Michele Iorio intervenendo, nel pomeriggio di ieri, alla cerimonia di premiazione tenutasi a Larino, presso il Teatro Risorgimento, dei vincitori della III Edizione delle "Olimpiadi della Lingua Italiana". Presenti anche gli Assessori alle Politiche sociali, Angela Fusco Perrella, e all'Istruzione, Filoteo Di Sandro, oltre al Sindaco della città, Guglielmo Giardino.
 
L'iniziativa, promossa dal Gruppo Giscel Molise, formato da docenti di scuola e universitari attivi nel campo dell'educazione linguistica e legato alla Società di Linguistica Italiana,  è stata organizzata dall'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "F. D'Ovidio" di Larino, dalla Regione Molise, dall'Università degli Studi del Molise, dal Comune di Larino e da Molisedati.




 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO