"Città del Tartufo", la Vicepresidenza al molisano Francesco Basso

Tartufo bianco. Il quaranta per cento della sua raccolta avviene in Molise.
Tartufo bianco. Il quaranta per cento della sua raccolta avviene in Molise.

E' toccata al Molise la Vicepresidenza dell'Associazione Nazionale "Città del Tartufo". La carica sarà ricoperta dall'Assessore della Provincia di Isernia, avv. Francesco Basso. Lo comunica l'Assessore Cavaliere che, nel pomeriggio di oggi, ha partecipato, a Valtopina (PG), ai lavori del Consiglio direttivo.

L'Associazione Nazionale Città del Tartufo annovera più di cinquanta soci tra Comuni, Province e Regioni con lo scopo di promuovere e valorizzare il tartufo italiano nelle sue varietà più note e apprezzate anche attraverso l'individuazione, il riconoscimento e la promozione di marchi DOC, catalogati per regione, province e zone particolari.

L'Assessore Cavaliere, intervenuto nel corso della discussione, ha ricordato che in Molise viene raccolto circa il quaranta per cento della produzione nazionale dei tuberi bianchi.
"Il Tartufo molisano - ha detto Cavaliere - è un prodotto di primissimo livello. La qualità del prodotto, rispetto a quelli attualmente in commercio, non ha eguali; nel nostro tartufo sono  apprezzate la presenza e l'intensità di aromi, sapori ed eccellenti qualità organolettiche. Per questo motivo, ho chiesto ed ottenuto dal Consiglio direttivo che al Molise, unica Regione associata, fosse riconosciuta la giusta valenza istituzionale all'interno dell'Associazione".

"Si tratta - ha concluso Cavaliere - di un legittimo riconoscimento per l'intero territorio molisano che ora potrà realmente, con un proprio rappresentante all'interno di una delle associazioni più importanti e riconosciute, puntare sull'alto valore gastronomico e commerciale dei tartufi per contribuire allo sviluppo e alla crescita dell'intero settore".                

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO