Rete scolastica, per quest'anno non si tocca

La Programmazione della Rete scolastica, per il prossimo anno 2010-2011, non subirà trasformazioni.
Lo ha deciso il Consiglio regionale del Molise  in relazione al fatto che la razionalizzazione assume notevole importanza nell'ambito di una comunità territoriale per gli effetti socio-economici ad essa collegati e che, pertanto, deve essere elaborata con consapevolezza ed attenta valutazione della varie problematiche ad essa inerenti.

In sostanza, il Consiglio ha accolto le istanze avanzate dalle Province di Campobasso ed Isernia circa l'attivazione di una Tavolo interistituzionale che definisca i parametri necessari per provvedere, nel prossimo anno scolastico 2011-2012, ad una adeguata organizzazione delle Rete scolastica regionale anche alla luce dei vincoli imposti dalla normativa statale in materia, ma contemplando le necessarie deroghe che le esigenze socio-territoriali del Molise richiedono.
Del Tavolo faranno parte la Regione Molise, le due Province, L'Ufficio Scolastico Regionale, gli Uffici Scolastici Provinciali di Campobasso ed Isernia, l'Anci, l'Uncem, l'Uprom e i Sindacati.

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO