MoliseCinema 2011: piccoli paesi, grande schermo

Molto originale. La foto d'epoca di donne casacalendesi scelta per il manifesto del festival
Molto originale. La foto d'epoca di donne casacalendesi scelta per il manifesto del festival

Al via, dal 2 al 7 agosto a Casacalenda, la 9° edizione di MoliseCinema, il festival che con lo slogan "piccoli paesi, grande schermo" vuole riportare il cinema nei centri minori. Anteprima, domenica 31 luglio, con il concerto di Pietra Magoni e Ferruccio Spinetti per la Rassegna "Passaggi Sonori IV". Chiusura il 7 agosto, con Nathalie in concerto in concomitanza con la Festa del Carmine.

MoliseCinema è promosso da Regione Molise, Provincia di Campobasso, Comune di Casacalenda ed ha il patrocinio della Direzione generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Collaborano le imprese Arte muraria Bertoldo ed  Epico, Biosapori e diverse aziende locali citate nel programma della manifestazione. La cooperativa Nardacchione celebra, durante il festival, il suo trentesimo anno di attività con eventi, incontri e proiezioni.

Nel programma il meglio del cinema breve italiano e internazionale, la presenza di giovani registi, le contaminazioni tra cinema e musica, oltre a  film, ospiti ed eventi.
Più di mille sono stati i titoli pervenuti per le preselezioni di quest'anno da ben 67 Paesi del mondo. Un numero elevato di titoli, soprattutto per i cortometraggi e i documentari, che testimonia il carattere sempre più internazionale del festival.

Sono circa un centinaio le proiezioni in programma e tre concorsi: cortometraggi internazionali, cortometraggi italiani, documentari. Da quest'anno, in competizione anche i lungometraggi con una selezione di opere prime e seconde che concorrono per il premio del pubblico.
 «Nonostante i venti di crisi che colpiscono duramente le manifestazioni culturali, il nostro festival - dice il Direttore artistico, Federico Pommier Vincelli -  resiste e offre anche quest'anno un programma intenso, variegato e stimolante. MoliseCinema è un progetto solido, che cresce grazie soprattutto alla passione e al volontariato delle tante persone che animano la nostra associazione e al sostegno di tanti simpatizzanti».

Tra gli ospiti che animeranno il festival, Peppe Servillo che, oltre ad accompagnare  il film di Paola Randi, Into Paradisoprenderà parte come voce recitante allo spettacolo musicale Cantare il pane ispirato al libro Pane nostro di Predrag Matvejevic (5 agosto). E per le contaminazioni tra cinema e musica, va registrata anche la presenza di Roy Paci, che sonorizza Il gabinetto del signor Caligari (1920), un capolavoro del cinema muto reinterpretato in chiave contemporanea. 
Tra i film: Boris, Venti sigarette, Tatanka, Il Gioiellino, tutti accompagnati dai protagonisti, rispettivamente i registi Giacomo Ciarrapico, Aureliano Amadei, Giuseppe Gagliardi e l'attore Lino Guanciale. Inoltre, un omaggio a Nanni Moretti con la proiezione in piazza di Habemus papam (4 agosto).

Ed ancora i documentaristi Gianfranco Pannone e Giovanni Piperno, che presentano i loro ultimi lavori e condurranno un workshop su cinema e territorio, mentre il regista Filippo Macelloni e il giornalista Sergio Rizzo presenteranno il controverso Silvio for ever. Saranno, inoltre, presenti gli scrittori Antonio Pascale e Franco Arminio, il critico Ernesto G. Laura, e lo storico Mario Di Napoli.

Tra i cortometraggi, alcuni assolutamente inediti in Italia come l'australiano Deeper than Yesterday, vincitore del Sundance Film Festival 2011, l'olandese Suiker, premio del pubblico 2011 al Festival di Clermont Ferrand.

Inoltre una sezione retrospettiva in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia che prevede, tra gli altri, in apertura di festival la proiezione esclusiva della splendida copia restaurata del Gattopardo di Luchino Visconti, in collaborazione con la Cineteca di Bologna. 
Quale prologo al festival, il Concerto a Casacalenda di Ferruccio Spinetti e Petra Magoni "Musica nuda", evento nell'ambito della rassegna "Passaggi sonori IV" (31 luglio).
Da quest'anno, ci saranno anche i cortometraggi di Molisecinema Scuola, un nuovo concorso in partnership con l'Ufficio Scolastico Regionale e l'Istituto Comprensivo di Casacalenda, che saranno presentati durante il festival.

Nell'esplorazione dei territori visivi, Molisecinema propone inoltre la mostra di foto d'epoca sulla storia del cinema "Pop Show", la videoinstallazione interattiva "Airdrops", la videoopera di Susan Kleinberg "Blood Roll", artista newyorkese e celebre presenza internazionale.
Ed, inoltre, la Rassegna Girare il Molise, con i giovani registi della regione, e le proiezioni per bambini di Cartoon network.

 
 
 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO