Frattura, solidarietà a Celeste Caranci

Frattura: «In una società che voglia dirsi civile non possono trovare forma e spazio minacce ed atti intimidatori»
Frattura: «In una società che voglia dirsi civile non possono trovare forma e spazio minacce ed atti intimidatori»

«È inaccettabile quanto accaduto a Celeste Caranci. In una società che voglia dirsi civile non possono trovare forma e spazio minacce ed atti intimidatori. Di qualsiasi natura, anche quelli scritti su pezzi di carta. Ancora di più ci dispiace che episodi riprovevoli di tale natura, con affermazioni terribili, possano accadere durante una campagna elettorale, che dovrebbe essere sempre un momento di confronto e partecipazione per tutti. Con l'augurio che la vicenda venga chiarita il prima possibile e nel miglior modo, a Celeste Caranci tutta la nostra solidarietà».

Lo  ha dichiarato il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, a proposito delle minacce rivolte a Celeste Caranci ad Isernia.

 

condividi

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO